SEO: quando non ha senso farla

SEO: quando non ha senso farla

Strategia SEO: quando non ha senso farla (e quattro motivi per cui invece dovresti)

La Search Engine Optimization, o SEO, è una pratica di web marketing che ha lo scopo di migliorare la posizione di un sito tra i risultati di una ricerca online (SERP). È uno strumento importantissimo per aiutare un’attività o un prodotto a ottenere visibilità sui motori di ricerca e raggiungere nuovi clienti.

Considerando quanto Internet sia presente nelle nostre vite e la tendenza a rivolgerci a Google per cercare una soluzione per ogni problema, una buona strategia SEO per il tuo sito potrebbe sembrare addirittura indispensabile.

Ma non sempre è così: anche se è utile in moltissimi casi, ci sono circostanze in cui investire per l’ottimizzazione sui motori di ricerca rischia di non produrre alcun risultato.

Perché NON dovresti fare SEO

Quali sono dunque i casi in cui la SEO potrebbe non fare per te?

Il tuo servizio è particolarmente originale o innovativo?

Non importa quanto le parole chiave del tuo sito siano ben scelte e descrivano esattamente ciò che offri, non genereranno traffico se nessuno le sta ancora cercando. Un prodotto innovativo o un servizio originale possono essere in cima alla SERP per la propria keyword e non attirare potenziali clienti, semplicemente perché questi non sanno di cosa si tratta.

La tua keyword è troppo ricercata?

In questo caso il problema è il contrario di quello precedente: la keyword difficulty è troppo alta.

Significa che le parole chiave per il tuo prodotto sono estremamente popolari. Potrebbe sembrare un bene, perché keyword molto ricercate attirano tantissimo traffico. Ma, proprio per questo, è probabile ci siano molti altri siti che le utilizzano, alcuni dei quali già affermati e ritenuti autorevoli dall’algoritmo di Google. Questo rende estremamente complicato riuscire a guadagnare posizioni nei risultati della ricerca.

La concorrenza è troppo forte?

Se operi in una nicchia di mercato molto competitiva, o dominata da grossi brand, difficilmente i risultati di una strategia SEO saranno quelli sperati. Non solo i motori di ricerca preferiranno mostrare le pagine di marchi consolidati, ma anche i potenziali clienti saranno vittime dello stesso pregiudizio, indirizzando i propri click verso la sicurezza di un’azienda nota e familiare.

Sono solo alcuni esempi di situazioni comuni in cui sarebbe controproducente concentrarsi sulla SEO. A questi si potrebbero aggiungere le attività che servono un mercato estremamente limitato e specifico, gli eventi una-tantum o al primo anno, i rivenditori di svariate tipologie di prodotti con offerte che cambiano rapidamente.

In tutti questi casi fa bene ricordare che l’ottimizzazione per i motori di ricerca è solo uno degli strumenti utilizzabili per rendersi visibili online.

Alle volte è più semplice ed economico intraprendere campagne mail e social network mirate a raggiungere il proprio pubblico di riferimento, attirandone attivamente l’attenzione, piuttosto che aspettare di essere notati in una pagina delle ricerche.

SEO: Quattro ragioni per farla

Detto questo, non bisogna però cadere nell’eccesso opposto e pensare che la SEO sia inutile.

Ci sono molte valide ragioni per cui potrebbe invece essere esattamente ciò di cui il tuo business ha bisogno.

Tutti usano i motori di ricerca

Ogni giorno milioni di persone utilizzano i motori di ricerca (Google, nella stragrande maggioranza dei casi) per informarsi, rispondere alle proprie domande, chiarire dubbi. E anche per decidere se comprare un nuovo prodotto o provare un nuovo servizio. La quantità di potenziali clienti che è possibile raggiungere attraverso un motore di ricerca non è paragonabile a quella offerta da nessun altro canale di promozione.

Aiuta a costruire il tuo brand

Una presenza costante e in buona posizione nella SERP (acronimo di Search Engine Result Page) contribuisce a creare l’impressione di un brand solido e affidabile. Più spesso un sito viene visto, più gli utenti se ne ricorderanno, iniziando a percepirlo come familiare e, di conseguenza, autorevole.

In definitiva la SEO, la presenza costante e un buon posizionamento abbinati alla creazione e diffusione di contenuti originali e in linea con la filosofia dell’azienda, sono un metodo molto efficace per costruire l’immagine di un marchio e aumentare la brand awareness (ovvero il grado di conoscenza del marchio da parte del pubblico).

Ti permette di raggiungere i clienti locali

Potrebbe sembrare che una piccola impresa locale sia il tipo di business che non possa trarre benefici dalla SEO. Ma è esattamente il contrario: se hai mai provato a cercare online un ristorante nella tua zona, avrai notato che i motori di ricerca offrono numerosi strumenti destinanti alla raccolta e diffusione di informazioni sulle attività che operano in un territorio preciso.

La Local SEO si occupa proprio di ottimizzare siti web per migliorare il loro piazzamento tra i risultati delle ricerche locali.

Offre risultati costanti e a lungo termine

La SEO è solo una delle facce del SEM, il Search Engine Marketing. L’altra consiste nelle campagne PPC (Pay-Per-Click), annunci a pagamento su motori di ricerca e social media che addebitano un costo all’azienda inserzionista per ogni click generato.

Il PPC consente di ottenere immediata visibilità e un ottimo posizionamento, in modo da generare molto traffico in un tempo limitato. Si tratta però di un’opzione costosa, soprattutto per i settori in cui la competizione è più agguerrita, e quindi sostenibile solo a breve termine.

Una buona SEO, che produce traffico organico, continua invece a essere efficace nel tempo, attirando clienti molto dopo che il costo investimento per realizzarla è stato ammortizzato.

Un metodo non esclude l’altro, e anche se è vero che questi due strumenti possono (e dovrebbero) essere utilizzati insieme per la massima efficacia, è anche vero che la SEO non dovrebbe mai essere trascurata.

IN CONCLUSIONE

Appare evidente che nel web marketing, come in qualunque altro settore, non esistono ricette o strumenti applicabili a tutte le situazioni.

E questo è un vantaggio: avendo a disposizione una varietà di opzioni e approcci, è possibile adottare di volta in volta quelli più adatti alle esigenze del momento e alle necessità dell’impresa, fino a individuare, con impegno e professionalità, la strategia ideale per portare al successo il tuo business.

Quanto detto finora è soltanto una brevissima introduzione a un argomento vasto e complesso.

In questa guida sulla SEO capirai il funzionamento del motore di ricerca (Google), analizzeremo le azioni dell’utente per trovare l’informazione, il servizio o il prodotto che gli occorre, scopriremo cosa è possibile fare per restituire le risposte giuste al momento giusto e dunque cosa fare per ottimizzare al meglio i contenuti del sito per i motori di ricerca.

Vorresti farti trovare online dai tuoi potenziali clienti? Hai sentito parlare della SEO ma non sai ancora come metterla in pratica? In questa guida SEO per Google ti spiego come posizionare un sito web sul motore di ricerca e aumentare le prestazioni del tuo sito con strategie SEO online semplici da seguire.

La tua azienda non sa da cosa cominciare?